Circolare Mese della Pace 2021

Carissimi Tutti, il Mese della Pace è per tutti noi il momento in cui ci fermiamo ad osservare il  mondo con gli occhi colmi di solidarietà e speranza affinché possa essere migliore. Ancor di più in questo  momento di pandemia siamo chiamati ad esserci e vivere questo mese con i nostri bambini e ragazzi nonostante tutte le difficoltà. La proposta della Presidenza Nazionale ci permette di riflettere su tre aspetti sui quali, anche noi, vorremmo porre l’attenzione:

  • l’impegno
  • l’importanza di non dimenticare nessuno
  • l’importanza di farci prossimi a coloro che hanno più bisogno di noi

Per tale motivo, non possiamo e non vogliamo tirarci indietro nel condividere, in questo mese, la possibilità di sostenere “Terre d’Hommes”, associazione impegnata da decenni nella tutela dell’infanzia ed iniziative legate alla pandemia;  e farci anche  promotori di azioni di pace e solidarietà nel nostro territorio e nelle nostre parrocchie tanto colpite.

Ogni Parrocchia, nei limiti del possibile e nel pieno rispetto di ogni misura ad oggi in vigore che limita il contagio dal Covid-19, organizzerà una Festa della Pace e proporrà ai bambini/fanciulli/ragazzi, ai loro genitori e ad ogni membro della comunità parrocchiale un progetto di solidarietà legata alle esigenze del proprio territorio.

L’Enciclica di Papa Francesco “Fratelli Tutti”, della quale condividiamo la riflessione scritta sul Sussidio della Presidenza Nazionale, che alleghiamo alla circolare, pone l’attenzione sul cosa significhi essere effettivamente costruttori di pace in questo momento storico.

L’intera Equipe, per vivere tutti insieme questo particolare Mese della Pace, ha pensato a delle proposte che ci permetteranno, ancora una volta, di incontrarci e condividere emozioni positive. Quest’anno, vista la situazione economica e di profonda crisi delle nostre famiglie, abbiamo pensato di non acquistare il gadget proposto dalla Presidenza Nazionale, ma di realizzare una raccolta fondi che potrebbe coinvolgere non solo i bambini, ma anche gli adulti. Si potrebbe, inoltre, coinvolgere il proprio parroco e proporgli la possibilità di devolvere l’offerta di una Messa, in modo da sensibilizzare non solo chi è vicino alla nostra Associazione, ma tutta la comunità. Il Presidente di ogni associazione parrocchiale invierà il ricavato alle coordinate bancarie indicate in fondo alla Circolare preferibilmente entro e non oltre il 13 Febbraio.

Nelle prossime settimane verrà condiviso un video, realizzato dall’equipe a supporto delle varie  iniziative parrocchiali.Vi chiediamo, pertanto, di inviarci delle foto delle attività proposte questo anno per il Mese della Pace e la proposta che ogni equipe ha portato avanti o sta portando avanti in questo periodo. Vi chiediamo, inoltre, di inviarci alcune foto rappresentative delle precedenti vostre feste della Pace, alcune di queste foto saranno utili per la realizzazione del video; tutte le foto potranno essere inviate su WhatsApp al numero 3282678619 (Giovanni). Sappiamo quanto sia difficile questo momento e quanto sia difficile raggiungere i nostri ragazzi e le loro famiglie, siamo lontani fisicamente, ma non possiamo e non vogliamo esserlo con il cuore, dobbiamo essere motore acceso di bellezza grazie al sostegno del Buon Gesù. I Vostri feedback saranno quella benzina che ci serve per poter tenere acceso il motore.

Vi proponiamo il sussidio allegato e rinnoviamo la nostra disponibilità ad esserci, come equipe, secondo le possibilità che ci verranno date, in presenza o in remoto.

Un abbraccio affettuoso a tutti voi, affidandoci alle preghiere e sperando in tempi di vicinanza, anche fisica.

L’Equipe Acr                                                                                      L’Assistente Diocesano ACR

Circ. 15-2021 Circolare Mese della Pace 2021

Sussidio

Auguri dalla Presidenza Diocesana

Carissimi,

in occasione del Natale ormai prossimo, desideriamo rivolgere a voi tutti,  ai vostri cari, alle vostre comunità parrocchiali, questo breve messaggio, con la speranza che possa farci sentire più vicini di quanto non siamo stati in questi ultimi mesi.

Questo Natale  non sarà come gli altri;  arriva infatti in  un momento sicuramente drammatico per l’umanità intera. L’emergenza sanitaria, provocata dalla pandemia ci sta costringendo a fare tante rinunce, a rivedere molte abitudini, e ci limiterà in tutte quelle pratiche che  spesso hanno reso il “Natale” troppo uguale a tutti gli altri “Natali”.

In questo possiamo forse cogliere un importante elemento di novità: essere capaci di ricercare in questo “strano” Natale  la vera Essenza di ciò che celebriamo. La rinuncia a tanti segni esteriori ci darà la possibilità di assumere un  atteggiamento più consono, rispetto all’ingresso  di Dio nella nostra  vita  e nella storia dell’umanità intera. Questo Dio che per amore si fa uomo,  porta agli  uomini la speranza.

Quella speranza che siamo chiamati non solo a coltivare, ad alimentare e condividere, ma che dobbiamo soprattutto testimoniare.

Nonostante i timori, le paure, le sofferenze, questo non può essere il tempo dell’ immobilismo o, peggio, della rinuncia, ma deve essere il tempo della testimonianza, della responsabilità e della fiducia.

Se per adesso l’attività associativa  ci viene impedita a causa delle limitazioni, la cura della vita interiore, la formazione personale, e la cura delle relazioni, anche  a distanza,  rappresentano elementi irrinunciabili per la tenuta delle nostre  comunità.

Nella liturgia della veglia natalizia, San Leone Magno Papa, ci richiama, come Cristiani, a riconoscere la nostra Dignità.

“Il nostro Salvatore, carissimi, oggi è nato: rallegriamoci! Non c’è spazio per la tristezza nel giorno in cui nasce la vita, una vita che distrugge la paura della morte e dona la gioia delle promesse eterne. Nessuno è escluso da questa felicità.  il nostro Signore è venuto per la liberazione di tutti. Esulti il santo, perché si avvicina al premio; gioisca il peccatore, perché gli è offerto il perdono; riprenda coraggio il pagano, perché è chiamato alla vita. Deponiamo dunque l’uomo vecchio con la condotta di prima …. Riconosci, Cristiano, la tua dignità e, reso partecipe della natura divina, non  tornare all’abiezione di un tempo con una condotta indegna…  Ricordati chi è il tuo Capo e di quale Corpo sei membro. Il prezzo pagato per il tuo riscatto è il sangue di Cristo”.

Con questi sentimenti e con la speranza di tornare ad incontrarci quanto prima,  vi auguriamo  di vivere un Sereno Natale.

La Presidenza Diocesana

Incontri di Formazione Diocesani per Equipe ACR

Carissimi Tutti, il tempo che stiamo vivendo ci ha costretto e ci costringe tutt’ora a continui cambiamenti ed adattamenti. La nostra Arcidiocesi, come il resto d’Italia, ha vissuto un crescente aumento dei contagi da Covid-19 e pertanto è divagata la paura e la preoccupazione per la salute personale, ma anche per quella dei nostri ragazzi e delle loro famiglie. Ci si è interrogati tanto con le varie equipe parrocchiali su quando iniziare ad incontrare i ragazzi, vivere lo spirito associativo in pieno e soprattutto attraverso quali modalità. Con le difficoltà riscontrate l’anno pastorale è iniziato e con esso le nostre attività, tutte le equipe, a vario modo, hanno dimostrato grande voglia di esserci, di andare avanti e grande sensibilità verso i bisogni dei nostri ragazzi e delle loro famiglie.

L’equipe diocesana si è riunita e ha continuato a progettare per poter essere presente ed essere di sostegno, ed è questo il motivo per cui vi scriviamo. Abbiamo il desiderio di organizzare con voi due appuntamenti al fine di incontrarci, condividere le nostre esperienze e darvi degli spunti su cui riflettere rispetto al nostro vivere l’associazione in questo momento così delicato.

Ci incontreremo su Google Meet il 30 Novembre alle 21:00 e il 14 Dicembre alle 21:00. Il primo incontro dal titolo “ACR, emozioni, vissuti ed esperienze in tempo di Covid, quale adesione? L’educatore e l’uso della guida”, verterà sulla condivisione delle esperienze di questi due mesi, riflettendo insieme sul ruolo dell’educatore e l’uso della guida anche in modalità videoconferenza, in questo incontro condivideremo delle idee sull’adesione.

L’incontro del 14 Dicembre, dal titolo “Storie in Azione Cattolica”, sarà concentrato sulla storia dell’Azione Cattolica, al fine di ritornare al passato per guardare al futuro.

Entrambi gli incontri sono rivolti a tutti i Presidenti parrocchiali e agli educatori ACR, speriamo in un incontro ricco di spunti e partecipato. Inoltre in allegato alla presente circolare troverete un file word,  attraverso il quale vogliamo proporvi degli spunti per vivere il periodo dell’Avvento e partecipare tutti insieme alla stesura di una pagina di giornale, che raccoglierà le esperienze che le tutte le equipe vivranno con i propri ragazzi durante il periodo di Avvento, tempo di attesa. Vi chiediamo semplicemente di seguire gli spunti che vengono proposti nella guida per questo periodo dell’Avvento e compilare la pagina di giornale “Segui la notizia in Avvento”. Questa è divisa in quattro riquadri dedicati ad ogni fascia d’età dove il responsabile degli educatori raccoglierà le attività svolte nel periodo dell’Avvento (potrete raccontare le attività e allegare una foto rappresentativa e potrete modificare l’impaginato se non sono presenti tutte e quattro le fasce d’età). Nello stesso foglio word troverete due colonne, una dedicata all’impegno della liturgia che l’Acr parrocchiale ha preso per l’Avvento, e l’altra dedicata al racconto dell’equipe di emozioni e vissuti emersi in questo periodo. L’obiettivo è sperimentare la possibilità di sentirsi parte attiva della vita associativa anche in tempo di Covid, e come dei giornalisti permettere ai ragazzi e all’equipe di condividere con la Diocesi l’esperienza fatta, come parte di una stessa famiglia che si incontra, seppur con modalità differenti, ma creative. Ogni responsabile parrocchiale condividerà la propria pagina di giornale entro e non oltre il 22 Dicembre  all’indirizzo [email protected], in modo da permetterci di unire tutte le pagine e formare il giornale della nostra associazione, che verrà successivamente condiviso sulle nostre pagine social. Sappiamo che l’educatore ACR è audace e creativo e nonostante le difficoltà abbiamo dimostrato che, con l’aiuto del Signore, possiamo fare grandi cose. Vi chiediamo di mandare i nostri saluti e un abbraccio virtuale a tutti i nostri bambini e ragazzi, ma anche alle loro famiglie, non dimenticandoci mai di fargli sentire la nostra presenza, anche con una semplice chiamata. L’abbraccio grande a voi tutti e alle vostre famiglie, nella speranza di poter vivere, tutti, questo momento come un momento di cambiamento personale e di crescita nella fede.

L’Equipe Acr                                                                                       L’Assistente Diocesano

                                                                                                                     Don Davide Rasa

Circ. 13-2020 incontri pagina di giornale Acr

Segui la Notizia in Avvento

Assemblea diocesana di apertura

Soci tutti e assistenti carissimi, Domenica 30 Agosto p.v., a partire dalle 9:00, si svolgerà a Cinisi, presso l’Oratorio della Parrocchia Santa Fara, in Via Sacramento, l’Assemblea di Apertura del nuovo anno associativo 2020/2021, dal titolo: Il Pianeta che Speriamo: Ambiente, Lavoro, Futuro, Tutto è Connesso.

Di seguito vi anticipiamo il programma della giornata:

Ore 9:00 – Arrivi.

Ore 9:30 – Momento di preghiera e introduzione.

Ore 10:00 – Presentazione del tema a cura di Giuseppe Notarstefano (vice presidente nazionale AC)

Ore 10:10 – Intervento dell’Arcivescovo.

Ore 10:45 – Testimonianze.

Ore 11:15 – Coffee break.

Ore 11:30 – Ci dividiamo in settori: confronto sul tema dell’anno e presentazione dei testi.

Ore 12:15 – Santa Messa presieduta da S.E. Mons. Michele Pennisi.

Ore 13:15 – Conclusioni e saluti finali.

Siamo sicuri che non mancherete a questo importante appuntamento, da vivere tutti insieme e per tanto vi invitiamo fin da adesso a coinvolgere tutti i soci e i simpatizzanti delle nostre parrocchie per condividere, nella gioia, questo nuovo inizio dell’anno associativo.

Vi aspettiamo!

 

Incontro di Spiritualità per Adulti

Carissimi soci,

in questa fase delicata della vita associativa, a seguito di un confronto franco e fraterno tra i componenti dell’equipe adulti abbiamo pensato sulle motivazioni e le risorse da cui ripartire, con particolare attenzione a quelle spirituali che alimentano e sostengono uno stile di responsabilità che dovrebbe essere rigenerata e non consumata dal servizio.

Sentiamo l’urgenza di accompagnare i nostri soci nella ricerca di motivazioni e energie per affrontare un tempo inedito e complesso per tutti, non solo per la nostra associazione. La pandemia ci ha sorpreso in mezzo al guado del percorso assembleare ma ci sta aiutando probabilmente ad approfondire alcune giuste intuizioni che stavamo maturando insieme per ripensare e rigenerare la vita associativa e dare, contemporaneamente, un contributo di elaborazione culturale alla Chiesa e al Paese.

In questa prospettiva di cura delle persone e centralità delle relazioni, che proprio in questo tempo abbiamo visto essere una luminosa espressione della vita associativa, abbiamo pensato di proporre a tutti i soci adulti ed a tutti i simpatizzanti di Azione Cattolica un momento di spiritualità da vivere insieme Sabato 1 Agosto a partire dalle ore 9,00 presso il Centro San Massimiliano Kolbe di Carini dal titolo: “E’questo il tempo”

Una mattinata per stare insieme, e condividere un’occasione utile per sostenere e orientare un lavoro di riflessione e di lettura guidati dal ns assistente Don Giuseppe Ruggirello per finire con un momento di convivialità.

Circ. 8-2020 Incontro di spiritualità – 1 Agosto 2020